io esodato - italiainformata

Vai ai contenuti

Menu principale:

io esodato

 
 
 

Sono Angelo 64 anni da qualche mese ESODATO

Nell'arco della mia vita sono sempre riuscito ad avere un
LAVORO,
che mi ha permesso di creare un futuro, dare dei sogni e certezze alla mia famiglia.

Poi un mese fa si è presentato nella filiale dove lavoravo
il tagliatore di teste che con dispiacere mi comunica che
la mia persona non è piu' necessaria.
LA SOLUZIONE ERA O UN TRASFERIMENTO AD CENTRO DI DISTRIBUZIONE (CE-DI)
CON LO STIPENDIO DIMEZZATO, OPPURE PRESSO UN'ALTRA FILIARE A 90KM DA CASA


( UNA MULTINAZIONALE FRANCESE N°1 NEL MONDO
NELL'AMBITO DELLA DISTRIBUZIONE  B2B)


Ti senti il mondo cadere addosso.

Mi mancano 4 anni per la pensione, usufruisco di 24 mesi di NASPI
e poi.......

Alla mia eta' chi mi da' un lavoro per poter ancora pagare il mutuo, continuare a garantire
l'universita' a mia figlia e sopravvire io e mia moglie.

Io sono stato licenziato, ma la MULTINAZIONALE non ha assunto nessun giovane.

Intanto lo STATO paga la NASPI e l'azienda guadagna.
Forse qualcosa non quadra.

Nella bacheca della mia filiare l'azienda aveva affiso un proclama:

L'AZIENDA HA DICHIARATO TRA I PROPRI VALORI FONDAMENTALI
QUELLO DEL RISPETTO E DELLA VALORIZZAZIONE DELLA PERSONA.

LE PERSONE SONO IL CUORE DELLA NOSTRA ATTIVITA',
SONO IL SOGGETTO ED IL DESTINATARIO
DELLA MOLTEPLICITA' DI RAPPORTI CHE SONO
L'ANIMA DELLA NOSTRA ATTIVITA'


come dice TOTO'
.....ma mi faccia il piacere !!!!!!!



 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu